Home

Canale Youtube blog

 

 

 

Se vogliamo fare un salto di qualità per costruire una 'società veramente inclusiva' dobbiamo assumere prospettive diverse, guardare alla realtà attraverso i più recenti framework concettuali e trasformali in pratiche vive e quotidiane.
Le condizioni che sperimentiamo possono far sì che numeri sempre maggiori di persone vengano private dei diritti umani fondamentali, partecipazione, lavoro, cittadinanza attiva. Lo sviluppo inclusivo necessita di cooperazione e azioni coraggiose da parte di tutti, a partire dall’Università, visioni e strategie che sfidino le logiche deumanizzanti e ci aiutino a costruire vite dense di significato.

Cooperazione, diritti umani e inclusione

26 Aprile 2016

Audotorium, Orto Botanico di Padova

Locandina

Scheda Iscrizione

Rassegna stampa: Superando.it

Storie e narrazioni per l’inclusione

VENERDI’ 1 APRILE 2016

COMPLESSO VALLISNERI, AULA MAGNA

(guarda i video della giornata)


 

Inclusione - Partecipazione - Empowerment - Eterogeneità -

Obiettivi - Punti di forza - Autodeterminazione

 


"La diversità è una ricchezza che non va nascosta"

(Salvatore Soresi, 2007)


"L'autodeterminazione è una componente essenziale della qualità della vita; la capacità di prendere decisioni in maniera autonoma, libera da interferenze e da influenze esterne"

( Michael L. Wehmeyer, 2001)


"L'indicatore di esito più attendibile dopo un programma di riabilitazione è l'impatto più favorevole che determina sulla vita sociale del paziente"

(Lieberman, 1997)


"L'integrazione è l'unica possibilità per favorire la partecipazione delle persone con menomazione alla vita sociale e per potenziare i loro livelli di autodeterminazione"

(Laura Nota, Salvatore Soresi, 2002)


Newsletter Con-Te-Stiamo n. 3